La mancanza di comunicazione è il peggior effetto collaterale di Vaccini

Posted on Marzo 17, 2021Commenti disabilitati su La mancanza di comunicazione è il peggior effetto collaterale di Vaccini
blue and yellow graph on stock market monitor
Photo by energepic.com on Pexels.com

Mentre la campagna più veloce della storia prende il ritmo, con 300 milioni di di vaccini Coronavirus già somministrati a livello globale, le segnalazioni di effetti collaterali stanno inevitabilmente aumentando. Questi vanno da eventi potenzialmente letali come la trombosi, che ha spinto molti paesi europei a sospendere AstraZeneca, a effetti minori e a breve termine come sintomi simil-influenzali e dolore muscolare; che accompagnano tutti I vaccini in misura maggiore o minore.

Una migliore comunicazione pubblica

Nella corsa globale a lanciare I vaccini, le autorità sanitarie e le aziende farmaceutiche hanno pensato troppo poco a come gestire tutte le segnalazioni di reazioni avverse che erano destinate a seguire l’immunizzazione di massa. La questione merita ora un’attenzione prioritaria: mantenere la fiducia del pubblico, evitando reazioni eccessive agli apparenti effetti collaterali che non sono realmente il risultato delle vaccinazioni. I produttori di vaccini, e in particolare AstraZeneca, non hanno aiutato la causa. Una migliore comunicazione pubblica e una maggiore trasparenza aiuterebbero.

Sebbene I ministeri della salute che hanno sospeso le vaccinazioni affermino che un collegamento sospetto deve essere indagato per mantenere la fiducia, le loro azioni rischiano l’effetto opposto. Il pubblico europeo ha già letto tanta pubblicità negativa sul vaccino, a cominciare da dubbi mal riposti sulla sua efficacia nelle persone anziane, che le ultime notizie sembreranno confermare I loro sospetti, anche se mancano le evidenze scientifiche.

Trade-off

Anche se, nella peggiore delle ipotesi, ulteriori indagini dimostrano che I vaccini possono causare effetti collaterali rari e letali, ciò non giustificherebbe necessariamente la fine della vaccinazione, ma un esame dei rischi e dei benefici. Sarebbe necessario confrontare I decessi stimati e le malattie gravi derivanti dai vaccini con I decessi e le malattie aggiuntivi attese dai casi di Coronavirus che la vaccinazione avrebbe prevenuto.

Molto più frequenti di qualsiasi reazione grave sono gli effetti collaterali a breve termine minori, anche se spiacevoli, associati a tutti I vaccini quando il sistema immunitario risponde. Gli studi clinici degli attuali hanno dimostrato che più di una persona su 10 soffre di sintomi come un braccio dolorante o una malattia simil-influenzale.

Sebbene I centri di vaccinazione di solito distribuiscano volantini che elencano gli effetti collaterali comuni, questi non sono stati generalmente menzionati nei messaggi di salute pubblica che esortano le persone ad essere immunizzate. Le loro storie si sono diffuse tra amici e familiari, portando a sospetti infondati che I vaccini abbiano più effetti collaterali di quelli che le autorità lasciano intendere.

Ma la priorità ora è quella di risolvere rapidamente quella che potrebbe essere una reazione eccessiva e dannosa a eventi gravi estremamente rari, che possono o meno essere una conseguenza della vaccinazione di massa contro il Coronavirus.

Molte vite dipenderanno da questo.

Il peggior effetto collaterale del vaccino.

La disinformazione

Commenti disabilitati su La mancanza di comunicazione è il peggior effetto collaterale di Vaccini