person holding laboratory flask

Perché i guai del vaccino AstraZeneca in Europa sono un problema per il mondo

abstract background with blue stains
Photo by Alexander Ant on Pexels.com

Un sacco di drammi in Europa la scorsa settimana quando il vaccino AstraZeneca, una componente cruciale dei piani di vaccinazione del continente, è stato messo in pausa da più di una dozzina di paesi europei dopo che sono emerse alcune segnalazioni di coaguli di sangue nelle persone che avevano ricevuto il vaccino.

(EMA), afferma che è ancora “sicuro ed efficace” e che “i suoi benefici … superano i possibili rischi”, anche se non sono in grado di escludere completamente un collegamento tra il vaccino e un raro disturbo della coagulazione. Ma è la politica sui vaccini il problema ora, e nessuna sentenza dell’EMA può superarla.

Ciò avrà conseguenze sia per la campagna di vaccinazione dell’Europa che per il resto del mondo.

Il risultato è stato una crisi di fiducia. Ciò significa un rallentamento dell’introduzione del vaccino in Europa; anche se i paesi riprenderanno immediatamente a vaccinare con AstraZeneca, i titoli dei giornali hanno probabilmente aumentato ulteriormente l’esitazione nei confronti del vaccino, non solo per AstraZeneca ma anche per altri.

Questo perché quando si tratta di vaccini, qualsiasi vaccino, la certezza del 100% non esiste

Fino ad ora, il mondo era riuscito a evitare che le notizie allarmanti sui vaccini conquistassero i titoli dei giornali. Una cosa è che le persone preferiscano un vaccino a un altro, un’altra che sia attivamente temuta la Vaccinazione stessa.
E l’Europa non ha altra scelta che rientrare nelle acque del vaccino AstraZeneca data la mancanza di altre opzioni al momento.

E la ricaduta va oltre i soli vaccini

L’EMA, che ha approvato il vaccino AstraZeneca e lo ha confermato come sicuro prima degli sviluppi di questa settimana, è bloccata. Dato che le paure del coagulo di sangue sono emerse solo su prove aneddotiche, è probabile che lo scetticismo sul vaccino persista indipendentemente da ciò che dicono gli scienziati e probabilmente si approfondirà con l’inevitabilità di altri casi simili che vengono alla ribalta. Con ogni titolo aggiuntivo, la reputazione dell’istituzione viene nuovamente offuscata, a torto o a ragione.

Brutto posto per essere nel mezzo di una pandemia

Inoltre non aiuta a rafforzare la fiducia nell’UE. come istituzione burocratica: per anni i tecnocrati a Bruxelles sono stati considerati lenti ma competenti. Più a lungo il blocco lotta con l’implementazione del vaccino, più seriamente la competenza dell’UE viene messa in discussione, anche se i singoli stati membri stessi meritano la colpa per aver bloccato le implementazioni mentre litigavano su quantità e prezzi.

Detto questo, Bruxelles è in “damage control” e i primi segnali indicano che il nazionalismo Europeo del vaccino è la risposta. Nonostante tutte le loro lotte con il lancio del vaccino, l’Europa è stata brava a consentire ai vaccini di lasciare le sue coste anche mentre essa stessa lottava contro il Virus, inviando oltre 40 milioni di vaccini all’estero; la generosità dell’Europa è stata particolarmente pronunciata rispetto a paesi come gli Stati Uniti, dove non ci saranno praticamente esportazioni di vaccini previste prima dell’estate. Questo è vero anche rispetto al Regno Unito, dove 10 milioni di dosi inviate nel Regno Unito provenivano dall’UE.

Il calo dell’interesse per il vaccino AstraZeneca potrebbe aumentare la pressione sull’UE

Per limitare più esportazioni anche per gli altri suoi vaccini: Pfizer, J&J, Novavax e altri, sono e saranno prodotti in grandi quantità nell’UE.
In altre parole, il nazionalismo vaccinale fuori dall’Europa ha un grave impatto sul quadro vaccinale globale.

I titoli di questa settimana fanno sembrare che AstraZeneca sia solo un problema per l’Europa

Molti altri paesi hanno anche sospeso il vaccino AstraZeneca sulla base di questa notizia dall’Europa. Ritardare il lancio del vaccino a livello globale significa perdere altre migliaia di vite e mezzi di sussistenza, per non parlare di miliardi di dollari per l’economia globale. Significa anche che la disuguaglianza del processo di guarigione dalla pandemia aumenta. Se eri preoccupato per l’impatto di AstraZeneca sulla disuguaglianza quando era solo un vaccino con un tasso di efficacia inferiore spedito nei paesi in via di sviluppo, combinalo con le storie che fluttuano su come non solo questi vaccini non funzionano altrettanto bene, ma potrebbero causare danni attivi … storie che ora sono più difficili da ignorare.

Un’altra cosa da dire al riguardo

Se ci fidiamo della scienza, e dovremmo, gli sviluppi di AstraZeneca di questa settimana sono solo una combinazione di sfortuna + errori + una popolazione affaticata che rasenta la paranoia + Twitter + la disinformazione sui vaccini della Russia

In altre parole, la pandemia ha intrecciato politica e scienza come mai prima d’ora nel 21 ° secolo.

Scusate, è troppo.

chevron_left
chevron_right
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: