Eurodollaro e DeFi

Posted on Aprile 4, 2021Commenti disabilitati su Eurodollaro e DeFi

Nel ’74 Bankhaus Herstatt, un’istituzione finanziaria di dimensioni apparentemente innocenti, ha attirato l’attenzione delle autorità di tutto il mondo.

La banca tedesca aveva assunto miliardi di passività in dollari USA solo per iniziare a partecipare a un nuovo mercato offshore chiamato sistema Eurodollaro.

Questo non era il suo mercato.
Le transazioni erano esotiche, eseguite sotto banco, con termini e condizioni su misura.
Non c’erano fastidiosi regolatori, intermediari o market maker che intervenivano e fissavano i prezzi.
Se entrambe le parti erano soddisfatte dei rischi che stavano correndo, qualsiasi tipo di alchimia finanziaria diventava possibile.
Quando le restrizioni nel sistema bancario entrarono in collisione con un mondo in rapida espansione, il sistema eurodollaro crebbe fino a diventare un mercato nero, uno strato ombra in cui l’aristocrazia finanziaria – le mega banche, i fondi pensione e i fondi sovrani – potevano creare denaro dal sottile aria utilizzando strumenti esotici per finanziare le loro operazioni globali in continua crescita e, naturalmente, fare un sacco di soldi.

Le istituzioni finanziarie degli anni ’70 hanno realizzato la maggior parte dei loro profitti impegnandosi in “arbitraggio sui tassi di interesse”, un termine elegante per prendere in prestito titoli a breve termine, di solito sotto forma di titoli del Tesoro USA, e prestarli a lungo termine a un tasso più elevato, traendo profitto da lo spread.

Mentre la differenza tra il tasso di interesse del denaro a breve e quello a lungo termine rimaneva debole all’interno del sistema bancario ufficiale, i partecipanti al sistema dell’Eurodollaro offrivano istituzioni che assumevano rischi come Herstatt, spread più elevati e profitti potenzialmente enormi.
Poiché la Germania era diventata il centro della globalizzazione negli anni ’70, Herstatt aveva tutte le ragioni per assumersi enormi quantità di rischio e sfruttare il proprio bilancio per soddisfare la domanda.

La banca stava raccogliendo depositi in eurodollari e arbitrando lo spread tra i mercati offshore e in dollari di New York, e tutto questo stava accadendo alle spalle dell’autorità.

Che cosa potrebbe andare storto?

Ebbene, pochi mesi dopo Herstatt ha fallito, la banca è crollata e le sue controparti hanno perso tutto.
Ti sei mai chiesto da dove provenissero le regole di Basilea III e perché le autorità le hanno implementate. Ecco la risposta.

Ma nonostante le autorità abbiano implementato queste nuove leggi, il sistema dell’Eurodollaro è sopravvissuto, e ha prosperato. E, anche se si è letteralmente rotto a metà il 19 agosto 2007, ciò non ha impedito all’aristocrazia finanziaria di utilizzare l’alchimia finanziaria esperta per ottenere il più grande trasferimento di ricchezza nella storia umana, il tutto mentre la crescita globale mediocre e la repressione finanziaria hanno alimentato un depressione economica apparentemente continua in tutto il mondo.
Grazie ad alcuni economisti ribelli, la maggior parte di noi ora sa.

Le élite finanziarie continuano a ignorare i principali effetti collaterali di un regime finanziariamente repressivo: aumento dei prezzi e calo del tenore di vita.

Misure alternative di inflazione espongono le difficoltà, con l’indice di Chapwood che mostra un’inflazione compresa tra l’8,1% e il 12,9% e l’IPC ShadowStats che mostra circa il 9%. Guardare i nostri portafogli azionari in aumento del 10% all’anno ci fa sentire un po’ meglio finché non ci ricordiamo che l’inflazione continua a schiacciare all’incirca tutti i nostri guadagni.

Basta poco

Dare una occhiata al costo medio mensile della vita per una famiglia di quattro persone.
Queste sono stime estremamente prudenti raccolte da più calcolatori del costo della vita, oltre alle mie osservazioni:
Alloggio: Euro 1.500
Trasporto: Euro 800
Cibo: Euro 1.000
Utenze: Euro 400
Telefoni: Euro 150
Intrattenimento: Euro 50
Abbigliamento: Euro 200
Assistenza sanitaria: Euro 400
Risparmio di emergenza: Euro 500
Totale: Euro 5.000
Il reddito familiare medio è di Euro 5.264 al mese prima delle tasse.
Ciò lascia poco meno di Euro 4.000 al netto delle tasse.

Finanza decentralizzata

Dietro questa cortina fumogena, la DeFi (Finanza decentralizzata) continua a farsi strada lentamente nelle principali aree della finanza e ha permesso a molte persone di riprendere il controllo delle proprie finanze e denaro, di liberarsi dal sistema finanziariamente repressivo dell’élite e di iniziare a fare ciò che il vecchio sistema avrebbe dovuto farlo – solo con gli steroidi. Se le élite inizieranno o meno a combattere contro la DeFi è irrilevante per ora.

Sta dando alla gente una speranza, forse una falsa speranza, ma è meglio di niente in questi tempi difficili.
Nell’intricato mondo delle criptovalute, c’è qualcosa per tutti.

Gli sviluppatori che lottano per la giustizia economica hanno creato un modo per la persona media di iniziare a guadagnare tassi di interesse positivi sui propri risparmi, fornendo un sistema a chiunque, non solo all’élite bancaria, di guadagnare denaro prendendo in prestito e prestando.
Le aziende agricole da reddito sono diventate l’ultima mania.
Consentono agli utenti di depositare criptovalute e guadagnare interessi giornalieri, che vanno dal 5% su piattaforme centralizzate come Nexo al 1200% su piattaforme decentralizzate come PancakeSwap (questa è una per chi ama il rischio).
E per l’investitore esperto di criptovalute, c’è l’exchange DYDX, che ti consente di parcheggiare le tue “stablecoin” in un sistema senza controparti e guadagnare fino al 30% di interessi all’anno.
Questi sistemi funzionano su DEX, scambi decentralizzati, che eliminano fastidiosi intermediari che potrebbero discriminarti per motivi non finanziari.

Perché tutto il mondo politico salterà su questo nuovo standard?

Non si preoccupa del tuo colore, razza, etnia, identità sessuale o politica.
Si basa sui solidi principi e leggi dei numeri, della fisica e della matematica, non da cause egoiste e incoscienti e da politici corrotti.
Invece, questi sistemi si preoccupano solo della possibilità di rimborsare il prestito, e poiché i mutuatari su queste piattaforme devono “over collateralizzare” (possono prendere in prestito solo fino al 50% dei loro fondi depositati), il rendimento del rischio è di gran lunga superiore rispetto al sistema centralizzato e finanziariamente repressivo che dobbiamo normalmente sopportare.
Mentre i Wall Streeters hanno una leva di 20 a 1 sulle scommesse sulle azioni Apple che vanno all’infinito, i cosiddetti investitori non sofisticati continuano a ottenere rendimenti a due cifre sui loro risparmi depositando i loro fondi in sistemi decentralizzati, e lo fanno con un rischio sistemico minore.
Metteresti il ​​5% del patrimonio netto in un sistema a basso rischio e senza controparti per avere la possibilità di guadagnare una pensione eccezionale?

Morte per inflazione o vita per criptovaluta?

La maggior parte preferirà questi ultimi quando si renderanno conto del potenziale vantaggio derivante dall’abbracciare la finanza new age.
Questo, ovviamente, è un completo ritiro dal sistema bancario ufficiale, che diversi critici delle criptovalute, come Mike Green e Nouriel Roubini, hanno sottolineato.
Ma l’ascesa della DeFi mostra che le persone sanno che lo status quo non cambierà mai.
Se le élite in carica non alterano mai la loro posizione, che è davvero lo status quo, le persone dovranno prendere in mano la situazione, non attraverso la violenza, ma creando sistemi decentralizzati che competono e offrono alternative al monopolio finanziario centralizzato dell’élite .
Se il sistema dell’Eurodollaro è la via dell’élite finanziaria verso la prosperità, la DeFi è l’Eurodollaro del popolo.

Sì, questo movimento ha tutti gli elementi di un mercato nero europeo degli anni ’20, ma questo dimostra quanto sia diventato repressivo il sistema e mostra la necessità di un’imminente rivoluzione finanziaria.

Per ora, la DeFi sta per cambiare, sconvolgere e rivoluzionare il mondo monetario per il bene migliore e più grande.