multicolored soccer ball on green field

“is coming home”? No, la Scozia ha inventato il gioco moderno

brown castle
Photo by Ratworks Media on Pexels.com

HANNO INVENTATO IL CALCIO, NO

No, sono stati probabilmente gli antichi cinesi, e ci sono registrazioni di giochi di tipo calcistico giocati in molti paesi in tutto il mondo per secoli prima che gli inglesi affermassero di essere gli inventori del calcio associativo o del calcio come sport.

Sì, l’Inghilterra ha avuto varie forme di calcio dal Medioevo in poi e l’Irlanda ha sviluppato una propria versione chiamata caid, ma il problema era che nessuno aveva scritto regole che potevano essere osservate da tutti i giocatori.

Le versioni del calcio della Scozia furono scritte nella storia, con il parlamento scozzese che lo bandì nel 1457: “E [th] at ye futebawe and ye golf be uterly cryt done and not usyt” diceva la legge, introdotta perché re Giacomo II temeva che gli scozzesi non praticassero abbastanza il tiro con l’arco.

Il calcio più antico del mondo risale al XVI secolo ed è stato trovato nel castello di Stirling.

castello di Stirling – Scozia

Curiosamente, nel 1636 un libro in latino, Vocabula, fu pubblicato dall’insegnante David Wedderburn ad Aberdeen. Tradotto, un passaggio recita: “Inizia il gioco calciando il pallone. Colpiscilo qui. Tu proteggi l’obiettivo. Se puoi, prendigli la palla. Dai, bloccalo. Recupera la palla. Riportalo indietro.” Gli studiosi discutono ancora su quel passaggio e su ciò che descrive.

Non c’è dubbio che le regole originali dell’Associazione Football siano state concepite e scritte in Inghilterra, con le regole redatte all’Università di Cambridge che sono state influenti prima che l’Associazione Calcio fosse fondata nel 1863, in gran parte per formulare 13 regole o leggi per lo sport.
L’associazione rivale di Sheffield aveva le sue regole e gradualmente le leggi furono concordate, ma ci volle il coinvolgimento delle altre associazioni in queste isole per metterle a punto.

Ecco perché fino ad oggi le leggi del calcio sono decise dall’International Football Association Board che è composto da rappresentanti delle quattro Home Associations (inglese, scozzese, gallese e nord-irlandese) e quattro dell’organo di governo mondiale FIFA.

I calciatori scozzesi hanno adottato le leggi ma stavano già sviluppando il proprio modo di giocare a calcio che enfatizzava il passaggio piuttosto che il gioco di dribbling preferito dagli inglesi.

QUINDI LA SCOZIA HA INVENTATO IL CALCIO MODERNO?

Sì. Il calcio come lo conosciamo è un gioco di passaggio e Ged O’Brien, ex curatore dello Scottish Football Museum, ha dimostrato categoricamente che il gioco di passaggio è stato sviluppato in Scozia ed esportato in Inghilterra e altrove.

Glasgow e quello che oggi è il West Dunbartonshire – Dumbarton, Renton, Alexandria Athletic e Vale of Leven erano tutti i migliori club, erano le culle del tipo di calcio che ora si gioca in tutto il mondo. La Scozia vedeva il calcio come un gioco di squadra e lo praticava, l’Inghilterra considerava l’allenamento come un imbroglio e, naturalmente, all’inizio la professionalità non era consentita.

La FA Cup d’Inghilterra è stato il primo torneo nazionale di qualsiasi tipo, ma la Coppa di Scozia rimane il più antico trofeo di calcio al mondo.

chevron_left
chevron_right
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: