white cathedral low angle view during day time

La Russia è in una posizione di potere economico, ma non durerà

policeman walking near tanks
Photo by Kris Møklebust on Pexels.com


Non è utile qui speculare su cosa potrebbe fare la Russia nelle prossime settimane, o sui dettagli della risposta dell’Occidente. Questa è la prerogativa degli strateghi politici e militari. Ma ci sono alcuni fatti economici di base che non cambieranno molto, qualunque cosa faccia la Russia, il primo dei quali è la dipendenza del paese dalle entrate petrolifere per finanziare il governo russo.

Le entrate del petrolio e del gas forniscono al governo circa un terzo delle sue entrate. Ha stabilito un budget basato su un prezzo del petrolio di circa $45 al barile. Il prezzo attuale, che è di circa 86 dollari al barile, è quasi il doppio. 

L’aumento dei prezzi del gas è stato persino maggiore dell’aumento dei prezzi del petrolio, quindi, a condizione che la Russia rimanga in grado di trovare mercati per il suo petrolio e gas, ha i soldi per finanziare le sue attività scelte.

Riuscirà Mosca a vendere più petrolio e gas? ovviamente no. 

La Cina è il più grande importatore di petrolio al mondo e nel 2020 la Russia è stata il suo secondo fornitore, dopo l’Arabia Saudita. È ingenuo pensare che la Cina comprerà meno petrolio a causa di una mossa presa dall’Occidente. In ogni caso, l’Europa dipende fortemente dalla Russia per il gas, come mostra la disputa sul nuovo gasdotto attraverso il Mar Baltico dalla Russia alla Germania, chiamato ” Nord Stream 2 “. Il gasdotto è completo e la Germania e l’Unione Europea sono sotto forte pressione per chiuderlo. Ma l’Europa ha bisogno di gas, quindi la Russia ha una posta in gioco alta, soprattutto perché i principali gasdotti alternativi attraversano l’Ucraina. In effetti, il 16 per cento delle forniture di gas all’Europa passa attraverso quel paese.

Ci sono altre sanzioni che potrebbero essere imposte, come l’esclusione della Russia dal sistema di pagamenti internazionali dell’Association for Worldwide Interbank Financial Telecommunication (SWIFT), che ha sede a Bruxelles. Ma sarebbe un’arma a doppio taglio, poiché l’Europa dovrà pagare la Russia per il suo gas in un modo o nell’altro. In ogni caso, la riluttanza della Germania a fornire armi anche difensive all’Ucraina mostra che resisterà all’imposizione di gravi sanzioni finanziarie alla Russia.

Pertanto, a breve termine, la Russia ha una posizione forte. Ma se si guarda avanti, emerge un quadro molto diverso. Il punto centrale è che la popolazione russa sta diminuendo e dovrebbe continuare a diminuire. La stima centrale delle Nazioni Unite è che passerà da 146 milioni di persone oggi a 136 milioni entro il 2050.

È già leggermente inferiore rispetto al 2000. La principale popolazione attiva, di età compresa tra 25 e 64 anni, dovrebbe scendere da 83 milioni dal 2020 a 73 milioni nel 2030.

Ci sono altre debolezze strutturali. La dipendenza dal petrolio e dal gas è attualmente un punto di forza, ma man mano che il mondo si allontana gradualmente dai combustibili di carbonio, questa qualità diminuirà. 

Per ovvie ragioni, la Russia fatica ad attirare immigrati dall’Occidente, mentre molti dei suoi cittadini più ambiziosi scelgono di emigrare, principalmente nel Regno Unito. 

Ma la preoccupazione principale per Vladimir Putin è più ampia. La Russia sta scivolando in fondo alla lista mondiale in termini di dimensioni della sua economia. 
Nel 2018, la Russia era l’undicesima economia più grande del mondo. 
Ed entro il 2030, secondo le previsioni di HSBC, la sua economia scenderà al tredicesimo posto, all’incirca la dimensione di quella australiana. 

A differenza della Cina, il cui peso è in aumento nell’economia globale, la Russia è ora in ritardo. Nella misura in cui l’aggressione in Europa scoraggia gli investimenti interni, le azioni del presidente Putin probabilmente faranno precipitare il relativo declino economico del paese.

Il pericolo per la Russia è che semplicemente non ha un’economia abbastanza grande da controllare un paese con la più grande superficie terrestre del mondo. 

Non avrà abbastanza persone o abbastanza ricchezza per farlo.

Sic et simpliciter