Slovakia

Appello di Svetlana Tikhanovskaya ai militari bielorussi

protesters in belarus
Photo by Artem Podrez on Pexels.com

Svetlana Tikhanovskaya ha lanciato un appello al personale militare bielorusso in relazione alle informazioni in arrivo  su una possibile invasione delle truppe bielorusse in Ucraina.

Dichiarazioni chiave:

1. Alexander Lukashenko ha già commesso alto tradimento fornendo il territorio della Bielorussia per l’aggressione russa contro l’Ucraina. Questa aggressione è contraria agli interessi nazionali della Bielorussia ed è un crimine, nonché direttamente contraria alla Costituzione della Repubblica di Bielorussia. Lui e tutti i funzionari che promuovono l’aggressione saranno inevitabilmente processati e puniti per alto tradimento e, in caso di invasione dell’Ucraina, per crimini di guerra.

2. L’invasione dell’esercito bielorusso in Ucraina è un passo con conseguenze irreversibili. Diventerà una vergognosa macchia sulle relazioni con il popolo ucraino e isolerà ulteriormente i bielorussi dal mondo esterno, fino alla cortina di ferro , dietro la quale la Bielorussia non sarà considerata uno stato indipendente e la vita nel Paese arriverà alla povertà. 

3. Tutti coloro che danno l’ordine di invasione delle truppe bielorusse in Ucraina, indipendentemente dalla posizione e dal grado militare, saranno portati davanti al tribunale.

4. Tutti coloro che eseguono questo ordine palesemente penale saranno ritenuti responsabili davanti alla legge.

5. Il personale militare e tutti gli ufficiali che rifiutano di ottemperare agli ordini penali sono esonerati dalla responsabilità per il mancato rispetto di tali ordini . Il diritto a non eseguire consapevolmente ordini penali è garantito dalla Legge. Puoi risolvere il tuo disaccordo con l’ordine con un’azione diretta, deponendo le braccia. 

6. Il personale militare, i funzionari ei cittadini della Bielorussia, che hanno impedito l’esecuzione di ordini penali con qualsiasi mezzo disponibile, sono esenti da responsabilità.

7. I militari che hanno lasciato il campo di battaglia o si sono arresi in Ucraina sono esonerati dalla responsabilità .

L’ordine di inviare truppe in Ucraina non è solo un ordine di mandare a morte certa i militari del nostro Paese, ma anche un ordine a tutti noi, bielorussi, di rinunciare alla nostra indipendenza e al nostro futuro”.