la Russia potrebbe essere responsabile dell’epidemia di vaiolo delle scimmie in Europa

Al momento stai visualizzando la Russia potrebbe essere responsabile dell’epidemia di vaiolo delle scimmie in Europa

la Russia potrebbe essere responsabile dell’epidemia di vaiolo delle scimmie in Europa

Robert Lansing Institute

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha informato dei piani per convocare urgentemente una riunione di esperti in relazione all’epidemia di vaiolo delle scimmie in Europa. Sono già stati segnalati casi nel Regno Unito, Francia, Italia, Svezia, Australia, USA, Spagna, Portogallo, Belgio e Canada.

In particolare, nel 2020, il think tank Robert Lansing Institute ha pubblicato un articolo intitolato ” Avvertimento: il lavoro sul virus del vaiolo da parte dei russi suscita preoccupazione nel mezzo della pandemia di COVID-19 “, indicando che la Russia potrebbe essere responsabile dell’epidemia e la diffusione del vaiolo. 

Questo articolo predice letteralmente cosa sta succedendo con questa malattia. Gli esperti hanno scritto che il vaiolo è più virulento. Ha un tasso di mortalità più elevato rispetto al COVID-19. Pertanto, un’epidemia provocata può avere conseguenze catastrofiche per il paese (Israele). Le forze possono trarne vantaggio per cambiare lo spazio geopolitico.

Il materiale indica che dietro a tutto questo potrebbe esserci la Russia, poiché ciò è indicato dalla natura degli appalti da parte degli enti statali russi. Secondo loro, si può capire che la Federazione Russa continua a testare virus presso i centri scientifici Vector e il 48° Istituto centrale di ricerca del Ministero della Difesa. Si conclude che la Federazione Russa vuole creare un’arma biologica dal vaiolo. 
Durante la Guerra Fredda, l’URSS condusse tali ricerche. 

Non ci sono prove che abbiano smesso ora.

Il dossier chiarisce anche che la Russia non ha un “freno” che potrebbe in qualche modo impedire l’uso di armi biologiche nel mondo. Diventa particolarmente preoccupante dato il forte desiderio di Putin di cambiare l’ordine mondiale.

Mosca ha già utilizzato il veleno Novichok nel Regno Unito e in Bulgaria per uccidere coloro che sono discutibili nei confronti del regime.

Ora possiamo presumere che in Russia abbiano deciso di provocare un’epidemia per portare “stati ostili” a una catastrofe. È vero, ora non ci sono prove che la Russia sia dietro lo scoppio del vaiolo delle scimmie in Europa. Tuttavia, è noto che nella Federazione Russa per molto tempo lo sviluppo di una cura per il vaiolo è stato considerato un compito strategicamente importante.

Monkeypox è un’infezione virale rara ma potenzialmente pericolosa. Di solito inizia con una malattia simil-influenzale e linfonodi ingrossati e poi progredisce in una grande eruzione cutanea sul viso e sul corpo.

Inoltre, in precedenza nella pubblicazione Cursor ha riferito che l’ OMS prevede un aumento dell’incidenza del vaiolo delle scimmie in Europa durante l’estate.