Israel, Jordan, Lebanon, Syria, Iraq and the Dead Sea

Barili bomba siriani in Ucraina

Barili bomba siriani in Ucraina

Più di 50 tecnici siriani, specializzati nella fabbricazione artigianale di bombe aeree, dette “barili” perché realizzate con materiali improvvisati, sono arrivate in Russia poche settimane fa.

Il loro compito è preparare munizioni simili per il loro uso in Ucraina, per la quale stanno lavorando attivamente con l’esercito russo. Lo ha riferito The Guardian , citando le proprie fonti nell’intelligence .

Va notato che il “barile bomba” nell’esercito di Assad sembrava distruggere la resistenza e conquistare le città. Il suo aspetto era dovuto alla mancanza di munizioni specializzate ad alta potenza, nonché di velivoli appropriati.

Di conseguenza, è stato preso un barile o qualsiasi altro contenitore alla rinfusa su cui è stato saldato lo stabilizzatore, riempito di esplosivo, rottami di metallo fine ed è stato avvitato un detonatore a contatto di una bomba ad aria. Una bomba aerea così primitiva poteva essere sganciata dagli elicotteri anche a mano e la mira era solo approssimativa.

Dal punto di vista dell’efficienza militare, tali munizioni possono avere un uso estremamente limitato quando il nemico non ha l’opportunità di ottenere un elicottero. Nell’attuale guerra ad alta efficienza, una situazione del genere è possibile solo in episodi piuttosto limitati.

Uno di loro, a quanto pare, era Mariupol , dove i razzisti usavano il Tu-22M3 con il FAB-3000 . 

Il secondo scenario è la soppressione della resistenza nelle città occupate.

Si noti che nonostante, sembri a prima vista, uno scenario piuttosto fantastico la preparazione di tali “bombe a barilotto”, l’esercito russo potrebbe considerarla una soluzione efficace. Va anche notato che sempre più spesso da parte dei razzisti si nota “artigianato” nelle armi. 

Se inizialmente riguardava il camion Mad Max , ora si è passati ai tentativi di armare l’UAV Orlan-10 con granate.