Logging road, Inshriach

L’UE può approvare un embargo sul petrolio russo entro 4 giorni

L’UE può approvare un embargo sul petrolio russo entro 4 giorni

I paesi dell’UE stanno discutendo un embargo sulle forniture petrolifere russe, ad eccezione delle materie prime fornite dall’oleodotto.

Lo riporta Reuters , citando fonti.

Secondo Reuters, gli ambasciatori dell’UE possono raggiungere un consenso su questo tema domenica, dopodiché i leader ne discuteranno al vertice del 30-31 maggio.

La decisione di non imporre restrizioni alla fornitura di gasdotti aiuterà a ottenere il sostegno dell’Ungheria e sbloccare il sesto pacchetto di sanzioni, hanno spiegato gli interlocutori dell’agenzia.

“L’idea è di dividere l’embargo petrolifero in gasdotti e forniture offshore”, ha affermato la fonte, aggiungendo che le forniture dell’oleodotto saranno ritardate in modo che i paesi abbiano il tempo di trovare un sostituto. In precedenza, fonti di Bloomberg hanno affermato che i paesi dell’UE stavano discutendo un piano per escludere temporaneamente le forniture di petrolio dall’oleodotto di Druzhba da un più ampio embargo sulle materie prime russe.

Le sanzioni proposte dalla Commissione europea richiedono il sostegno unanime di tutti i 27 Stati membri dell’UE, ma l’Ungheria è contraria all’adozione di un nuovo pacchetto di restrizioni.

Il paese non ha accesso al mare ed è fortemente dipendente dalle importazioni di petrolio russe attraverso l’oleodotto, spiega l’agenzia.

Il capo dell’amministrazione del Primo Ministro ungherese, Georgy Gulyash, ha affermato che all’Ungheria sarebbero necessari da 3,5 a 4 anni e ingenti investimenti per rinunciare al petrolio russo e adeguare la sua economia.

La Commissione europea si è già detta pronta a investire fino a 2 miliardi di euro nella ristrutturazione delle infrastrutture dell’alleanza per ridurre la sua dipendenza dalle risorse energetiche russe.