Intelligence britannica: la Russia raccoglie l’equipaggiamento degli anni ’50 per l’offensiva

Al momento stai visualizzando Intelligence britannica: la Russia raccoglie l’equipaggiamento degli anni ’50 per l’offensiva

Intelligence britannica: la Russia raccoglie l’equipaggiamento degli anni ’50 per l’offensiva

Secondo l’intelligence britannica, la Russia sta trasferendo forze di riserva da tutto il paese e le sta portando fino al confine con l’Ucraina per usarle per un’offensiva in futuro. La maggior parte delle nuove unità di fanteria sono schierate con veicoli corazzati MT-LB rimossi dal deposito a lungo termine. Saranno utilizzati come trasporto principale.

Ultimo aggiornamento dell’intelligence della difesa sulla situazione in Ucraina – 9 luglio 2022

Scopri di più sulla risposta del governo del Regno Unito: https://t.co/xebTKaaF6c

🇺🇦 #StandWithUkraine 🇺🇦 pic.twitter.com/Jn4rNBOp5s— Ministero della Difesa 🇮🇹 (@DefenceHQ) 

9 luglio 2022

In precedenza, gli MT-LB erano in servizio come equipaggiamento di supporto ed erano considerati inadatti per le attività di trasporto di fanteria più avanzate dai russi.

Negli anni ’50, questi veicoli blindati furono sviluppati come trattori di artiglieria, quindi hanno un’armatura molto limitata e sono dotati solo di una mitragliatrice per protezione.

Già a febbraio, all’inizio dell’offensiva, la Russia ha utilizzato nei primi livelli veicoli da combattimento di fanteria BMP-2 con armature fino a 33 mm, equipaggiati con un potente cannone automatico da 30 mm e un lanciamissili anticarro.

Nonostante le smentite delle autorità russe, è chiaro che il Cremlino sta iniziando a utilizzare massicciamente attrezzature obsolete e inadeguate.