Ci sarà ATACMS per l’Ucraina e il fuoco dell’HIMARS ha già ridotto le perdite delle forze armate

Al momento stai visualizzando Ci sarà ATACMS per l’Ucraina e il fuoco dell’HIMARS ha già ridotto le perdite delle forze armate

Ci sarà ATACMS per l’Ucraina e il fuoco dell’HIMARS ha già ridotto le perdite delle forze armate

ATACMS può cambiare radicalmente la situazione sul fronte
ATACMS può cambiare radicalmente la situazione sul fronte

Gli alleati dell’Ucraina stanno aumentando non solo il numero di armi trasferite, ma anche la complessità e il lungo raggio dei sistemi

Il ministro della Difesa ucraino, Oleksiy Reznikov, ha rilasciato un’intervista piuttosto lunga al Financial Times , grazie alla quale sono stati resi noti alcuni dettagli e piani riguardanti le armi occidentali, che vengono trasferite alle Forze armate delle Forze armate dei paesi alleati.

Inoltre, come ha affermato il ministro della Difesa, il numero di sistemi a lungo raggio per l’Ucraina, a suo avviso, aumenterà. Stiamo parlando di HIMARS, che hanno già cambiato la situazione sul campo di battaglia, e ha notato che l’uso di questi sistemi, insieme all’artiglieria occidentale a lungo raggio, ha portato a una diminuzione delle vittime tra i militari ucraini.

HIMARS nelle forze armate ora utilizza missili M31A
HIMARS nelle forze armate ora utilizza missili M31A

Si noti che ora gli HIMARS vengono utilizzati per l’incendio totale delle basi e dei magazzini dell’esercito russo. E ogni proiettile distrutto su di loro è una vita salvata, oltre a perdite catastrofiche per i russi, sia dal punto di vista del potenziale militare , sia in considerazione dell’incapacità del complesso militare-industriale della Federazione Russa di compensare le perdite nelle munizioni .

Oleksiy Reznikov ha anche osservato che il prossimo passo logico è ottenere missili balistici ATACMS con un raggio di volo fino a 300 km.

“Penso che questo sia un movimento graduale. Abbiamo prove che possiamo usare le armi con precisione ed efficienza. E otterremo gittate sempre più lunghe”, ha affermato la pubblicazione.

E in seguito, ATACMS sarà in grado di farlo
E in seguito, ATACMS sarà in grado di farlo

Il ministro della Difesa ha anche affermato che quest’anno ci saranno cambiamenti significativi sul campo di battaglia a favore dell’Ucraina.

“Spero che quest’anno assisteremo a una campagna di controffensiva e avrà un discreto successo”, ha detto Oleksiy Reznikov.

L’attenzione della pubblicazione si è concentrata anche sulla questione dell’organizzazione del controllo degli armamenti in Ucraina. Al che il capo del ministero della Difesa ha riferito che un software speciale per i paesi membri della NATO, che è stato acquistato nel 2019, funziona a questo scopo.

Inoltre, su tutte le armi pesanti sono installati speciali localizzatori GPS, che consentono agli alleati di vedere i loro movimenti. E non ci sono domande da parte degli alleati, che hanno armi relativamente pesanti e relativamente leggere.

“Ho discusso di questo problema con altri ministri della Difesa – ha delle preoccupazioni? Hanno risposto – “no””, ha sottolineato il ministro della Difesa ucraino.

L'artiglieria occidentale divenne i primi campioni di armi pesanti degli Alleati per le forze armate
L’artiglieria occidentale divenne i primi campioni di armi pesanti degli Alleati per le forze armate

Ha anche citato un esempio quando, nei primi giorni di guerra, furono semplicemente consegnati 21.000 fucili d’assalto alle forze di difesa del territorio. Ma anche una tale misura di “emergenza” non è stata seguita da un solo caso di contrabbando di armi, che alcuni politici dipendenti dal gas e dal denaro russi hanno iniziato a gridare contemporaneamente e in modo piuttosto inaspettato.

E le uniche armi che sono state esportate dall’Ucraina durante tutto questo tempo: un obice di fabbricazione occidentale, che necessitava di riparazioni, nonché l’equipaggiamento russo distrutto, che ora si trova a Varsavia e Praga.